WEHMIX for Healthcare

WEHMIX for Healthcare project

L'aumento delle malattie croniche rappresenta una delle maggiori sfide per i sistemi sanitari e di assistenza sanitaria di tutto il mondo. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization - WHO), tali malattie - in particolare le malattie cardiovascolari, i tumori, le malattie respiratorie croniche e il diabete - sono la causa della maggior parte dei decessi a livello mondiale.

 

Da queste premesse, nel quadro della legge 6/99 sugli incentivi alle imprese della Provincia Autonoma di Trento, nasce il progetto di ricerca WEHMIX, WEarable Human Machine Interaction user eXperience for Healthcare, anche grazie alla stretta collaborazione con realtà innovative quali FBK - Fondazione Bruno Kessler e Agenzia LAMA - Development and Cooperation Agency.

WEHMIX for Healthcare | Provincia autonoma di Trento - FBK - LAMA Development and Cooperation Agency

 

Challenge

Il progetto di ricerca nasce con l’obiettivo di migliorare sia la qualità di servizi erogati nell’ambito Health e Assistenza, sia la qualità della vita del Cittadino/Paziente, attraverso l’integrazione di tecnologie Augmented Reality (AR), MotionTracking(MT) e Wearable Device per il mercato consumer.

Durante l’intero progetto abbiamo affrontato diverse sfide e problematiche, ma sono principalmente due i fattori che ci hanno guidato nell’intera ricerca e ci hanno permesso di arrivare ai risultati che abbiamo ottenuto:

  • tecnologia
  • usabilità

L'immaturità delle tecnologie di riferimento ci ha permesso di essere tra i primi ad affrontare determinate problematiche sia dal punto di vista tecnico che legate alla progettazione di esperienze utente.   

 

Ecco alcuni degli strumenti che abbiamo utilizzato

Devices: Garmin - iHealth - FitBit - Epson Moverio

 

Approccio

Nell’ambito del progetto di ricerca abbiamo realizzato il prototipo di un sistema, in grado di connettere, ad un’unica piattaforma, più wearable device anche appartenenti a brand diversi che normalmente, proprio per questo, non sarebbero in grado di comunicare tra loro.

All’interno di un unico ecosistema interconnesso la mole di dati eterogenea viene aggregata, organizzata e proposta in modo accessibile e compatibile con gli standard di interoperabilità sanitari. La piattaforma è in grado quindi di fornire all’utente un quadro completo relativo alla propria salute, all’attività fisica e all’ambiente in cui è inserito.

A supporto dell’utente nell’interpretazione dei dati e nella loro conversione in soluzioni relative alla salute, all’interno della piattaforma viene data la possibilità di accedere a un supporto professionale completo a 360°.

Il prototipo funzionante, costituito da device indossabili, app smartphone, portale web e software associato, è stato progettato in un'ottica user-centered attraverso test con gli utenti e feedback costanti che ci hanno inoltre permesso di formulare delle best practice di User eXperience per wearable device.

La piattaforma WEHMIX è stata testata, all’interno di una sperimentazione pilota, con 20 persone all’interno di due scenari sperimentali e contesti di utilizzo:

  • benessere aziendale (corporate wellness - CW)
  • invecchiamento attivo e sano (active and healthy ageing - AHA)

Nel quadro della ricerca abbiamo avuto l’opportunità di estendere l’indagine ai dispositivi indossabili dotati di tecnologia realtà aumentata. Attraverso la collaborazione e sperimentazione diretta con esperti del settore healthcare siamo riusciti a elaborare alcune best practice di User eXperience per la progettazione di sistemi in ambito medicale che, proprio per il contesto di utilizzo abbastanza restrittivo, necessitano di essere altamente flessibili.  

In particolare sebbene gli occhiali di realtà aumentata creino un impatto abbastanza evidente, andando a compromettere l’intimità del rapporto medico paziente (aspetto rilevato durante le sperimentazioni soprattutto quando l’utenza è della fascia di età 55+, molto meno in fasce di età più giovani), la potenzialità di lasciare al medico o al professionista le mani libere durante una visita, dandogli altresì accesso in tempo reale a dati di cartella clinica del paziente, dettagli di anamnesi o accesso a risorse online apre nuovi scenari per dare maggiore efficacia all’intervento del professionista, nell’ottica della medicina di precisione.

 

I risultati

Il progetto di ricerca ci ha consentito di sviluppare un prototipo funzionante e delle best practices di User eXperience, che ci hanno permesso di portare la versione ALFA e poi BETA del prototipo ad un livello di pre-produzione con il prodotto WellyVillage, selezionato dalla giuria per essere presentato in occasione del Web Marketing Festival 2018.

Nell’ambito delle attività di dissemination del progetto WEHMIX, abbiamo pubblicato un paper scientifico dal titolo -  Improving the Impact of Wearable Devices in Health Promotion and Wellbeing: the WEHMIX Project. Il paper è stato presentato alla conferenza internazionale su eHealth, telemedicina e medicina sociale, eTELEMED 2018. Questo ci ha permesso di vincere il premio Best Paper Award dell’International Academy, Research, and Industry Association.

 

È possibile scaricare il paper "Improving the Impact of Wearable Devices in Health Promotion and Wellbeing: the WEHMIX Project" a questo link

 

Best Paper Award dell’International Academy, Research, and Industry Association

Sempre nell’ambito delle attività di diffusione del progetto abbiamo redatto un whitepaper allo scopo di divulgare su larga scala il progetto rivolgendosi anche a un pubblico meno tecnico.

 

È possibile scaricare il whitepaper "Tecnologie innovative per la salute e il benessere: risultati e best practice dal progetto WEHMIX" a questo link